Affiche

A. da Agatha

affiche

Tratto da un atto unico di Marguerite Duras, Agatha, è la storia del rapporto tra un fratello e una sorella, legati da una passione incestuosa, che si ritrovano a Villa Agatha, nella Loira Atlantica, otto mesi dopo la morte della madre.
A Villa Agatha i due fratelli ricostruiscono e smontano, con l'ausilio di inconfessabili ricordi, il loro passato.
In questo allestimento Salmon procede per larghe metafore teatrali, nelle quali tempo e spazio si mescolano in un incrocio di piani visivi e sonori: le didascalie del testo della Duras per esempio, sono scritte su grossi pannelli che le due attrici spostano da una parte all'altra della platea, come fossero i mobili da sistemare per la definitiva chiusura di Villa Agatha.
Pensato per teatri all'italiana, in A. da Agatha le attrici utilizzano come spazio scenico sia il palco che la platea, sia alcuni palchetti che i corridoi adiacenti, ricreando in questo modo gli spazi dell'infanzia dei due protagonisti: di volta in volta Villa Agatha, il mare antistante o la campagna intorno. A. da Agatha valse il Premio Ubu a Thierry Salmon per la miglior regia dell'anno, e una segnalazione speciale a Luisa e Silvia Pasello per l'interpretazione.

Photos

Distribution

Vers les photos du spectacle

A. DA AGATHA

Di Marguerite Duras

Con
Luisa Pasello, Silvia Pasello

Regia
Thierry Salmon

Assistente
Armando Punzo

progetto luci
Enrico Bagnoli

Suono
Luc D’Haenens

produzione
Emilia Romagna Teatro, Centro Sperimentazione e Ricerca Teatrale - Pontedera

Presse